Edgar Wallace


nacque nel 1875 a Greenwich (Londra). Cominciò a lavorare giovanissimo; a diciott’anni si arruolò nell’esercito ma nel 1899 riuscì a farsi congedare. Fu corrispondente di guerra per diversi giornali. Ottenne il suo primo successo come scrittore con I quattro giusti, nel 1905. Da allora scrisse, in ventisette anni, circa 150 opere narrative e teatrali di successo, nonché la sceneggiatura del celeberrimo King Kong. Definito “il re del giallo”, è morto nel 1932.

Quando Andrew Macleod, investigatore dilettante, parte in compagnia di una pila di libri e una canna da pesca che promette meraviglie, non può prevedere che la sua sospirata vacanza verrà interrotta da un abile scassinatore che preleva dalla cassaforte della Regent Diamond Syndicate alcuni pacchetti contenenti preziosissime gemme. Tutto si complica quando le indagini portano Andy a Beverley Green, una cittadina dove, a detta di qualcuno, si aggirano gli spiriti: fantasmi che ti sfiorano mentre cammini e che terrorizzano lo cittadina ... Per Andrew Macleod si prospetta una straordinaria e pericolosa avventura, nella migliore tradizione di Edgar Wallace.

King Kong è senza dubbio un classico della letteratura fantastica; la parabola del gigantesco gorilla, dall'intrico della giungla popolata di animali preistorici sull'Isola del Teschio alla cima dell'Empire State Building, ha affascinato milioni di lettori dagli anni Trenta fino ai giorni nostri, e ha ispirato innumerevoli riduzioni cinematografiche. La ragione di tanto successo è nella grande creazione di Wallace: il gigantesco Kong che in fondo suscita anche tenerezza, animato da impulsi primordiali eppure sconvolto da un assurdo "amore" per una donna, inspiegabile passione che lo porterà fatalmente alla morte. Come nel Frankenstein di Mary Shelley, anche qui un essere mostruoso distrugge e soccombe nel tentativo di realizzare i propri...

Edizione integrale

John Flack è un genio del delitto. Nove sono gli omicidi che pesano sulla sua coscienza. Eppure, a vederlo, mentre vecchio e curvo si trascina nel manicomio criminale di Broadmore, nessuno direbbe che si tratta di un individuo pericoloso. Flack ha anche velleità letterarie e ha scritto una vera e propria enciclopedia del delitto, che tiene nascosta in un luogo sicuro. Poi un giorno il guardiano adibito alla cella di Flack viene trovato con la gola tagliata; Flack è evaso. Per recuperare la sua preziosa enciclopedia e... per mettere in pratica quanto ha scritto.

Gli ippodromi sono l'ambiente ideale del capitano Garry Anson, i cavalli la sua grande passione. La sorte ha in serbo per lui due grandi delusioni: i cavalli non sempre vincono le corse, le donne a volte sono meno disinteressate di quanto potrebbe sembrare, Garry infatti diviene vittima di un ricatto che lo trascinerà alla completa rovina. Ma a volte il futuro riserva delle sorprese; sarà dunque un crescendo di colpi di scena a segnare l'epilogo di questo appassionante romanzo di Edgar Wallace.

John Millinborn sta morendo. È ricchissimo e vorrebbe lasciare una fortuna alla nipote di cui ha perso ogni traccia; per questo si affida al suo legale, James Kitson. Da questa scena prende il via un romanzo appassionante, ricchissimo di colpi di scena, dove le vicende private dei protagonisti si mescolano a un ricatto internazionale di proporzioni colossali. Si profila infatti la minaccia della ruggine verde, con cui dei criminali senza scrupoli potrebbero distruggere i campi di grano di tutto il mondo.

Billy Stabbat, titolare di un'agenzia di investigazioni, è un animo romantico, sensibile al fascino femminile. Niente di strano quindi che sia rimasto stregato dagli occhi della bella Mary, sospettata di furto ai danni della banca dello zio, al punto da autoaccusarsi di omicidio e finire nella prigione di Dartmoor. Dopo di che non resta che un piccolo problema... scoprire il vero assassino.

A poco tempo dalla morte di George T. Baggin, l'operatore di Borsa più disonesto che Londra abbia mai visto, nel mondo degli affari si verificano paurosi sommovimenti, come fosse all'opera qualche macchinazione internazionale per destabilizzare l'intero apparato finanziario inglese. Cosa sta succedendo nella City? Industrie, birrerie, lanifici... il valore delle azioni che godevano di maggiore stabilità crolla improvvisamente, con conseguenze difficili da valutare.
Uno dei più avvincenti gialli usciti dalla penna di Edgar Wallace.

Fing-Su, soprannominato "il serpente giallo", figlio di una francese e di un cinese, vuole procurarsi il denaro necessario per diventare imperatore della Cina attraverso una società segreta. Ma gli si oppone Clifford Lynne, che sfugge miracolosamente a vari attentati predisposti dal diabolico cinese. In una complicata sarabanda di colpi di scena che spaziano dalla Cina all'Inghilterra, la lotta tra i due uomini si fa sempre più serrata e mortale: entrambi sanno che il vincitore non avrà pietà del vinto, perché la posta in gioco è troppo alta.

La Signora della Scala è una vecchia casa abitata da Li Yoseph, un ricettatore e contrabbandiere noto alla polizia, ma abbastanza furbo da non essersi mai fatto incastrare. Il suo passatempo preferito è suonare il violino e osservare il traffico sul fiume. Un giorno, Li Yoseph viene assassinato con un colpo di pistola... e le note del violino continuano a perseguitare l'assassino, quasi che Li Yoseph fosse ritornato dall'aldilà per tormentare il suo uccisore. L'ispettore Bradley di Scotland Yard non esiterà a ricorrere a una serie di trucchi piuttosto eterodossi per far trionfare la legge.

Alla morte del ricco zio inglese, Elizabeth Gray arriva a Londra dall'Argentina per ereditarne la fortuna. Ma quando decide di sistemarsi nella tenuta di Longhall, nel Surrey, sorgono le prime difficoltà. Cosa succede nelle vicine stalle di Gillywood Farm? Ma ecco farsi avanti l'ispettore investigativo Luke, che indaga sul mondo delle corse ippiche e su una misteriosa società che vi sarebbe coinvolta, l'Agenzia del Nastro Verde, e mostra un interesse non solo professionale nei confronti di Elizabeth...

Un misterioso individuo, dal volto coperto da una maschera bianca, getta il panico nei locali più alla moda di Londra. Gli uomini di Scotland Yard indagano nei desolati bassifondi della città, ostacolati da un muro di omertà e mistero dove verità e leggenda si mescolano in oscuri presagi. Poi, un giorno, in un malfamato quartiere vicino al Tamigi, un uomo viene assassinato con un metodo incomprensibile: la polizia si trova fra le mani un caso difficilissimo, mentre le vite dei vari personaggi si intrecciano fino all'incredibile finale.

La giovane Penelope Pitt riceve un'interessante proposta di lavoro. E improvvisamente si ritrova imbarcata sullo yacht Polyantha in viaggio per una crociera di cui ignora tutto. Però a bordo della nave si respira un'atmosfera anormale e una serie di piccoli episodi mettono in allarme la ragazza. Ma come allontanarsi dallo yacht, senza soldi né mezzi? E poi scopre che la sua stessa vita è in pericolo.

Uno dei più famosi romanzi di Edgar Wallace; dopo aver affascinato le platee teatrali di Londra fu trasformato in uno dei primi film sonori della storia. Soapy Marks è un uomo di genio e di grande cultura, che ama troppo i soldi e la bella vita per attenersi alle regole. Questo suo amore per il denaro un giorno lo porta ad accettare di compiere un'audace rapina in cui la posta in gioco sono tre tonnellate d'oro. Il colpo riesce... ma sulle sue tracce vengono sguinzagliati due abili investigatori di Scotland Yard.

Anthony Newton, o più confidenzialmente Tony, è il Brigante, il fantasioso fuorilegge che con due fedeli amici dà battaglia ai profittatori e a quanti si sono illecitamente arricchiti. Passando da avventura ad avventura, il geniale terzetto si fa protagonista di una serie di mirabolanti imprese.

 

J.G. Reeder, meglio conosciuto come Mr. Reeder, ama definirsi "l'investigatore dalla mente criminale". Per fortuna si batte dalla parte della legge. Ed è proprio la sua "deformazione mentale" che gli permette di prevedere le mosse dei malfattori e di venire a capo dei casi più ostici. In questo volume presentiamo otto racconti che vedono trionfare il suo peculiare ingegno.

Antony Newton, Tony per gli amici, deve supplire con l'ingegno e l'astuzia alla mancanza di quattrini. Ma pur deciso a procurarsi quel che gli manca, ha un proprio codice morale che lo porta a fare guerra ai profittatori e a tutti coloro che si sono arricchiti illecitamente. Denaro, potere e amore sono gli ingredienti di questo romanzo, che fin dal suo primo apparire ha riscosso un grandissimo successo.

Un'aula di tribunale. Il giudice pronuncia una dura sentenza contro Alfred Cartwright, accusato di frodi e irregolarità a danno di persone il cui bene avrebbe dovuto avere a cuore sopra ogni altra cosa: vent'anni di penitenziario.
La sentenza fa scalpore, ma due giorni dopo il verdetto la stampa annuncia con grande clamore che il giudice è stato costretto a rassegnare le dimissioni. Qual è il mistero che avvolge la realtà dei fatti? Una storia affascinante e incalzante fino all'ultima pagina.

 

Nella tipografia Ponters si stampano documenti segreti che il governo deve diffondere in circoli riservati. Qui viene sorpreso fuori orario un giovane addetto: la scusa è credibile, ma non convince veramente Joe Sennett, il capotipografo. Soprattutto insospettisce il rapporto che il giovane ha con un tipo equivoco, proprietario di un foglio scandalistico di largo successo. Poi, una serie di eventi conducono tre uomini alla tomba, per via di un terribile segreto di Stato...