Zeroquarantanove fantastico


Zeroquarantanove Fantastico

N. 124

Con questo libro si concludono le avventure di Solomon Kane, lo spadaccino puritano che già vi abbiamo presentato in altri due volumi di questa collana: La Luna dei Teschi e I Figli di Asshur. Gli ingredienti che danno vita e spessore a questa saga, sono quelli caratteristici di Howard, ossia combattimenti contro creature diaboliche, scoperte di civiltà perdute, lotte contro mostri d'ogni genere: in sostanza, l'eterna lotta tra il Male e il Bene, quest'ultimo impersonato appunto dal suo paladino, Solomon Kane. Una lettura avvincente che, tra un duello e una magia, non vi darà respiro sino all'ultima pagina.

N. 115

Sulla cima di una montagna inaccessibile vivono i Veggenti Neri, padroni di antiche Arti che si perdono nella magia di secoli quando il sole della Terra era ancora giovane. Qui giunge Conan, per cercare di sottrarre al Capo dei Veggenti una donna che è caduta nelle sue grinfie. Sfuggito a tutta una serie di artifizi magici che fanno comunque strage degli uomini che lo accompagnano, Conan arriva finalmente a tu per tu col diabolico Signore del tempio sulla montagna e...

N. 111

Traduzione di Gianni Pilo

Edizione integrale


Sulla cupa collina battuta dai venti e dai fulmini degli uragani, si erge la scura casa dei Whateley, dal cui interno si sentono provenire suoni innominabili, sintomatici di misteriose presenze. Quando finalmente gli abitanti dei dintorni si decidono ad attaccare la casa per porre termine alle uccisioni di uomini e di animali che si verificano in tutta la zona, scoprono un essere a metà tra un uomo e un mostro alieno che..

N. 99

Questa volta Conan si trova tra i superstiti di due antichi popoli che si sono giurati reciproca distruzione e, schieratosi a favore di una parte, riesce a distruggere totalmente gli avversari. Purtroppo però l'odio di millenni si è così profondamente radicato nell'animo di questa gente che anche il capo dei suoi alleati incarica due dei suoi di uccidere il loro salvatore...

N. 96

Siamo ancora nel Ciclo di Cthulhu, costellato dai profili immondi delle Divinità che danno vita a questa Saga. Abbiamo Shub-Niggurath, il Capro dei Mille Cuccioli, che è la figurazione della sensualità nascosta, vissuta con tormento e dolore; il Grande Cthulhu, abitatore delle acque che attende di ridestarsi per dominare il mondo, è il simbolo di una volontà di potenza costantemente sconfitta; Nyarlathothep, il Caos Strisciante, rappresenta il potere della follia intesa come estremo rifugio; Yog-Sothoth, il Tutto In Uno e l'Uno In Tutto, è la raffigurazione dell'impulso umano al dominio sui propri simili; e infine Azathoth, il Dio cieco e idiota che bestemmia al centro dell'Infinito, è il terrore abissale che si prova nell'incontrare il...

N. 80

Continuano le avventure di Solomon Kane, lo spadaccino puritano che molti critici affermano essere la figura meglio delineata tra le tante inventate dal nostro scrittore di Cross Plains. In effetti, anche se la fama a livello mondiale è venuta a Howard da Conan, felicemente portato sugli schemi da Arnold Schwarzenegger, Solomon Kane ha senza alcun dubbio un maggiore spessore psicologico, e l'avventura - sempre presente in tutte le narrazioni di Howard - lascia anche abbastanza spazio alla delineazione del personaggio, che viene portata in profondità con risultati senza dubbio soddisfacenti. Il contesto nel quale si svolgono le avventure di Kane, anche questa volta, è l'Africa, un'Africa peraltro totalmente fantastica, dove è dato di...

N. 69

Con questo romanzo, il Ciclo di Cthulhu, dedicato all'influsso dell'Orrore Cosmico sul mondo reale, non soltanto prende una forma precisa, ma assume anche un perno centrale (la mostruosa Divinità che risiede nel fondo del mare) attorno al quale ruoteranno poi tutte le nuove avventure. D'ora in poi, la rivelazione di tenebrosi orrori cosmici - come appunto in questo racconto - sarà il fulcro principale della narrativa lovecraftiana. In sostanza, esseri terribili provenienti dagli abissi stellari cercano di affermare il loro predominio sui popoli della terra, nascosti in località irraggiungibili e difesi dai loro mostruosi Adepti che vivono di orrori indicibili aldilà della comprensione umana.

N. 66

Questo romanzo ruota intorno alla figura di Solomon Kane, uno dei personaggi più straordinari inventati da quel grande Maestro della Narrativa Fantasy che è Howard. Kane, uno spadaccino dell'Inghilterra puritana, sorretto da una fede incrollabile e da un coraggio a tutta prova, si cimenta in una serie di avventure contro le Forze del Male, affrontando di volta in volta civiltà perdute, mostri di ogni genere, creature diaboliche e mondi allucinanti, dei quali riesce ad aver ragione solo in virtù della sua spada e della coppia di pistole gemelle che porta infilate alla cintura. Terrore e magia vi accompagneranno dalla prima all'ultima pagina.

N. 52

Randolph Carter, il protagonista di questa straordinaria saga onirica, è in pratica l'alter ego di Lovecraft nella sua veste di esploratore del Mondo dei Sogni. Avido di conoscere le meravigliose città dalle cupole d'oro che tante volte ha intravisto tra la veglia e il sonno, il suo animo cede quando - turbato dalle acque troppo profonde - si trova a dover affrontare dei mostri terribili che all'uomo non è dato di poter combattere con successo. Questo romanzo, che molti giudicano l'opera migliore di Lovecraft, è la cronaca picaresca di tutta una serie di terribili avventure centrate sulla ricerca dello Sconosciuto Kadath.

N. 36

A cura di Gianni Pilo
Edizione integrale


Chi è Charles Dexter Ward? Lo studioso mite e un po' schivo conosciuto da tutti è cambiato in maniera sostanziale: rimane sempre chiuso in casa sua e i contatti con i familiari e gli altri sono ridotti al minimo, e perlopiù tenuti da un individuo repellente ed equivoco. Risa diaboliche, litanie sconosciute, odori mefitici e voci d'oltretomba si sentono provenire dal laboratorio che Dexter Ward tiene gelosamente chiuso. Solo alla fine il Dr. Willett, un amico di Ward, riuscirà a venire a capo di un mistero orripilante che affonda le sue radici negli spazi cosmici ... In questo romanzo abbiamo la prima apparizione di Yog-Sothoth, «L'Uno in Tutto e il Tutto In Uno», che rivestirà un ruolo...

N. 23

Comandante dell'esercito di Aquilonia, Conan, imprigionato dal Re Numedide geloso dei suoi successi, riesce a fuggire e, pastosi a capo di una rivolta di ufficiali, succede al Re. Persa e riconquistata la corona, questa avventura lo vede saldamente sul trono di Aquilonia, che sta vivendo un periodo di pace e prosperità. Ma le oscure forze di una magia antichissima sono all'opera contro di lui nella confinante terra di Nemedia, e Conan dovrà fare ricorso a tutta la sua forza per avere ragione di un nemico estremamente pericoloso. Leggendo le storie di Conan, si ha l'impressione di vederlo balzare vivo dalle pagine: Howard è un narratore di razza, e nel campo della Fantasy pochissimi autori possono stargli alla pari.