La guerra degli dei. La notte del serpente

€ 12,90 € 9,68

Un autore da 5 milioni di copie

Un grande romanzo storico

L'oro degli aztechi è protetto dal serpente piumato


Cortés e il suo manipolo di conquistadores arrivano a Tenochtitlan, la città-isola degli Aztechi, su invito dell’imperatore Montezuma, che pianifica di intrappolarli e ucciderli tutti. Con un colpo da maestro, Cortés agisce d’intuito e anticipa le mosse del sovrano, prendendolo in ostaggio e piegando gli Aztechi al suo dominio. Tutto il Messico sembra sul punto di cadere ai suoi piedi quando un messaggio dalla costa annuncia l’arrivo di altri spaniard con un numero di soldati tre volte superiore al suo. E non si tratta affatto di rinforzi: i nuovi arrivati sembrano invece intenzionati a strappargli il potere appena conquistato. Cortés si trova quindi davanti a una scelta: accettare la resa o iniziare una guerra fratricida. Ed è proprio con la decisione di combattere che marcia verso gli spaniard, finendo per indebolire la guarnigione a Tenochtitlan. Quello che non sa è che nella città-isola stanno per aprirsi le porte dell’inferno.

Tradotto in 27 Paesi

«Il libro offre un inebriante mix di azione, politica, spiritualità e di componenti soprannaturali che Hancock ci ha insegnato ad apprezzare… Elementi fantasy convincenti e dettagli ricreati con grande precisione rendono la narrazione incalzante.» 
Daily Mail

«Una lettura affascinante che vi farà prenotare un volo per il Messico molto prima di finire il libro.»
Evening Standard

ISBN: 9788822714251 - Pagine: 576 - Nuova Narrativa Newton n. 830 - Argomenti: Storia
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...