Assassinio a Pedra Manna

€ 0,99

Le indagini del tenente Roversi

Sassari, 1962.
Mentre sta svolgendo i lavori di riparazione dell’impianto fognario di Villa Flora, un manovale rinviene un antico reperto di epoca nuragica. Due giorni dopo, l’uomo scompare senza lasciare traccia e l’archeologo a cui intendeva vendere l’oggetto viene trovato morto a Pedra Manna, poco lontano da Sassari, in una domu de janas, una tomba preistorica. Le indagini, condotte dal tenente Roversi, sembrano confermare la colpevolezza del manovale, ma quando anche quest’ultimo viene ucciso, l’impasse sembra insuperabile. Qual è il movente dietro ai due omicidi? Sarà un particolare legato al misterioso reperto a fornire a Roversi un nuovo, imprevedibile indizio per far luce sui delitti. Ma a questo punto il tenente dovrà confrontarsi con un assassino determinato e pronto a tutto.

Un antico manufatto
Una serie di omicidi
Un’indagine insidiosa per il tenente Roversi

Hanno scritto dei suoi libri:


«Un giallo classico con inserti in dialetto e squarci vintage.»
Tu Style

«Il tenente Giorgio Roversi, bolognese laureato in Fisica, fanatico della scorza di cioccolato e di Tex Willer, è stato sbattuto in Sardegna per motivi disciplinari e si trova subito alle prese con un cadavere. La prima incursione nel poliziesco di Gavino Zucca.»
Corriere della Sera

«Una buona dose di ironia e fatti realmente accaduti che forniscono lo spunto per costruire un perfetto giallo.»
La Nuova Sardegna

ISBN: 9788822756930 - Pagine: 352 - narrativa n. 2905 - Argomenti: Thriller - Gialli e Thriller - Narrativa - Narrativa italiana
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...