Zeroquarantanove ricette


Zeroquarantanove Ricette

N. 358

In tempi di cibi precotti, surgelati e in scatola, quale piacere riscoprire i sapori dell’infanzia.

Quando le nonne preparavano i biscotti e i dolci per i nipotini e si affaccendavano per ore intorno ai fornelli, avvolte nel profumo degli stracotti e degli arrosti! La civiltà del benessere ha sostituito la pasta e il pane fatti in casa, i cibi poveri e gli ingredienti semplici e genuini di un tempo con i prodotti pronti sui banchi del supermercato. Proviamo allora a ricostruire quell’incanto perduto, a tornare indietro con la memoria e a rivivere il passato... almeno a tavola!

N. 357

Cucinare con il vino è un'arte che dona alle pietanze un tocco di particolarissima classe: è possibile cuocere gli alimenti direttamente nel vino, o aromatizzarli prima della cottura con la marinata (composta di vino e spezie varie), che serve a rendere tenere e a profumare soprattutto carne e selvaggina. Allo champagne e allo spumante ricorriamo invece per la preparazione di cibi molto raffinati e per la realizzazione di cene "speciali".

N. 356

La maionese è la più celebre tra le salse fredde. Risultato dell'emulsione di olio e tuorli, con un elevato contenuto di calorie, costituisce un alimento molto nutriente. Prepararla in casa non è facilissimo, ma usando alcuni accorgimenti l'esito finale può essere senz'altro soddisfacente. Per i più pigri, comunque, le proposte già pronte in commercio sono moltissime. Industriale o casalinga, la maionese, oltre che al naturale, può essere usata come base per la preparazione di altre salse di accompagnamento a piatti di carne e pesce, verdure, antipasti, stuzzichini e uova, può essere aromatizzata con erbe o spezie, diluita con olio o brodo, o arricchita con la panna.

N. 355

Non sono molte - neanche tra coloro i quali coltivano quotidianamente l'hobby della cucina - le persone che si dedicano alla preparazione di marmellate, confetture e conserve. Eppure, nonostante l'ampia disponibilità di prodotti in commercio, le realizzazioni casalinghe restano insuperabili. In questo volume, accanto alle proposte più comuni - tra le quali, immancabile, la conserva di pomodoro - troverete prelibatezze particolarissime, come la frutta secca al rum, le confetture di fichi e pomodori, di rose o di melagrana, le marmellate di cocomero, di mele al cacao, di loti, e di pomodori rossi e verdi. 

N. 354

Per affrontare nel migliore dei modi la lunghezza e il rigore dell'inverno, occorre imparare a sfruttare tutte le risorse che la natura ci offre durante questo periodo. Largo spazio va lasciato alle minestre di legumi, particolarmente nutrienti, e alle verdure di stagione: broccoli, cavolfiori, cavoli, verze, carciofi, finocchi, indivia, lattuga, porri, radicchio, scarola, rape, zucca. È opportuno anche sfruttare le proprietà degli agrumi, di alcuni aromi, come lo zenzero e il peperoncino, di frutta secca e semi oleosi, e soprattutto dei cereali. 

N. 353

Tenute in grande considerazione già dai Romani, che le consumavano crude o cotte, in accompagnamento a piatti di carne o selvaggina, insaporendole con miele o pepe, le mele sono il frutto più diffuso nel mondo. Le loro proprietà terapeutiche sono note fin dal Medioevo, come testimoniano ricettari medici dell'epoca. Ricche di vitamine, acqua, fibre e sali minerali, povere di grassi e proteine, apportano all'organismo zuccheri facilmente assimilabili, inibiscono l'azione di sostanze cancerogene, disintossicano, tonificano, dissetano e non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta. Ecco cento modi per portarle in tavola non solo come frutto gradevolissimo a conclusione del pasto.

N. 352

Pâté, terrine, crostini e crostoni: basta un po' di pane con qualche ingrediente sfizioso sopra per cambiare l'aspetto di un aperitivo, di un buffet freddo, di una cena informale fra amici. Questo libro ci dimostra come la preparazione di tali appetitose pietanze sia molto più semplice di quanto comunemente si creda, nonché a basso costo, se si fa eccezione per i pâté a base di crostacei, ostriche e tartufi, e, soprattutto, possa avvenire con largo anticipo, lasciando così libero chi cucina di gustarsi l'antipasto insieme ai suoi invitati.

 

N. 351

Salami, pancette, prosciutti, soppressate, bresaole, mortadelle: la tradizione dei salumi italiani ha radici molto remote e appartiene a tutte le regioni del nostro paese. Basti pensare al prosciutto di Parma, alla mortadella di Bologna, agli insaccati umbri, toscani, abruzzesi, sardi, calabresi, siciliani. Crudi o cotti, delicati o forti, al naturale o con l'aggiunta di spezie e aromi locali, si prestano a un'infinita varietà di combinazioni alimentari e possono comparire sulla nostra tavola sotto forma di appetitosi antipasti, come condimento di gustosi primi piatti, come ripieno di pizze o ingrediente fondamentale di colorate insalate e sostanziosi secondi.

N. 350

Per affrontare il cambiamento delle condizioni climatiche e la ripresa delle normali attività lavorative o dello studio, l'autunno ci fornisce dei preziosi alleati naturali. Innanzitutto l'uva, che per la sua composizione - ricca di vitamine, sali minerali, acidi organici e sostanze ad azione peptica - molto simile a quella del latte materno, è in grado di ridare vigore all'organismo, liberandolo dalle scorie. Analoga azione disintossicante, energetica e mineralizzante svolgono le castagne, le mele, i cavoli,la zucca, i kiwi. Impariamo ad apprezzarne e valorizzarne il sapore e a sfruttarne i vantaggi attraverso cento ricette di facile preparazione.

N. 349

Oltre che al naturale e nella realizzazione di golosi dessert, la frutta fresca può essere utilizzata in un'infinità di combinazioni: salse prelibate, primi stuzzicanti, insoliti secondi, fresche insalate e bibite dissetanti. È inoltre la base per ottimi rosoli casalinghi e liquori di fama internazionale. Destinate a chi vuole prendersi cura sia del gusto sia della salute, sperimentando accostamenti inediti e fantasiosi, ecco cento facili ricette per creare piatti sani, saporiti e colorati con un alimento che apporta all'organismo vitamine e sali minerali in abbondanza.

N. 348

Ci sono profumi in cucina difficili da dimenticare, piatti il cui successo è inevitabilmente legato a un sapore che diventa ricordo. Il segreto sta nell'inconfondibile essenza delle erbe aromatiche, vere signore del gusto in tutte le ricette. Alcune di esse, come l'origano, il rosmarino, la maggiorana, la salvia, il timo, il dragoncello, il finocchio selvatico e l'erba cipollina, reggono bene la cottura, mentre altre - basilico, prezzemolo, pimpinella, acetosella, cerfoglio, menta - sono più delicate. Accanto agli accostamenti classici, questo volume ne propone altri più moderni e inediti, suggerendoci i tanti possibili usi di questi preziosi elementi.

N. 347

Utilizzate in cucina fin dai tempi più remoti, diffusissime nell'antica Roma, dove i cuochi le adoperavano per arricchire il gusto di agnello e cacciagione, prelibato ingrediente di sontuose portate nelle più importanti corti europee, le olive sono in grado di impreziosire anche i piatti più semplici. Le varietà sono molteplici e differiscono per grandezza, colore e aroma. Ecco cento idee per imparare ad usarle in antipasti, pizze, sughi, carni, pesci e contorni.

N. 346

Chi non si è trovato almeno una volta nella situazione di voler preparare una cenetta romantica? Certo, il cibo in questo caso non è tutto, ma la scelta dei piatti potrà contribuire a rendere l'atmosfera piacevole ed emozionante. Naturalmente la tavola dovrà essere imbandita con estrema cura e una particolare attenzione dovrà essere dedicata a piatti, bicchieri, posate e tovaglia. In queste pagine troverete venti menù completi, dall'antipasto al dessert, tra i quali potrete scegliere quello preferito o selezionare a piacere le ricette componendo un menù personale.