Tradizioni Italiane


L'arte, l'architettura, il folclore, i proverbi e i modi di dire, la tradizione culinaria, la storia e le storie delle nostre regioni e delle nostre città, in una splendida collana dal prezzo contenuto.

N. 293

Un mondo magico tutto da scoprire tra incanti e misteri della montagna

Un libro di racconti tra realtà e fantasia, dove personaggi mai dimenticati, le cui storie venivano gelosamente custodite dall’immaginario popolare e trasmesse oralmente di generazione in generazione, vengono ora proposte all’attenzione del vasto pubblico dei lettori da una nuova serie di storie e leggende, raccontate con il personale stile di un autore che ha un’anima autenticamente montanara, per origini e impegno professionale rivolto, con fine scientifico, alla natura montana e dolomitica in particolare. Troviamo così figure come Maddalena Dandola, il Gran Bracùn e Jachello D’Ampezzo, che sono realmente esistiti e menzionati anche nella documentazione storica...

N. 291

La storia, la cultura, i luoghi e i personaggi che segnarono un'epoca di grandi cambiamenti

Una Sicilia raffinata, proiettata nel futuro per liberare la società dalla coltre dell’ignoranza medievale. Quest’ultimo libro di Salvatore Spoto accompagna il lettore in un ideale viaggio nell’anno Mille. Dall’iniziale avventura di cavalieri erranti, i Normanni, all’atmosfera venata di essoterismo della Sicilia dominata da emiri arabi, questo libro è come un romanzo che affronta la realtà europea, con i grandi conflitti tra Impero e Papato, all’ombra dei quali la potenza normanna si sviluppa e cresce, fino a fare della sfarzosa corte palermitana del Regno di Sicilia l’espressione di una potenza economica e militare di levatura internazionale....

N. 289

La convivenza con la morte, i colloqui con le anime dei defunti, cui richiedere segni e visioni, le capacità terapeutiche derivanti dal contatto con gli spiriti, sono sempre stati elementi molto vivi nella cultura popolare sarda. Per lo più queste pratiche scomparvero nel secolo scorso col progressivo declino della società tradizionale. Ma quando, e in che modo, la cultura sciamanica fece ingresso in Sardegna? È da presumere che ciò sia avvenuto nel periodo neolitico, quando popolazioni asiatiche durante le loro migrazioni approdarono nell'isola ad ondate successive. Tali credenze continuarono a sopravvivere anche con l'avvento di genti minoico-micenee, non certo estranee ai culti estatici e astrali. Questo libro, frutto di una lunga...

N. 281

È vero che Federico II, il puer Apuliae, era un Templare? E se questo è vero, Castel Del Monte era, come dicono, la Magna Sede dei Templari? È vero che San Michele Arcangelo, lo Sterminatore Celeste protettore del Gargano, è la nemesi del demoniaco Calcante, il quale aveva il suo oracolo proprio all’interno della stessa grotta di Castel S. Angelo ora dedicata a San Michele? È vero che la Guglia Orsini è stata costruita in una sola notte, e per di più dal diavolo? È sempre possibile razionalizzare l’irrazionalizzabile, sfatare il mito, la leggenda, il racconto. Tramortire, mai assassinare, l’alone magico che gravita intorno alla mitologia. Tutto è possibile e, allora, la verità potrebbe essere quella delle leggende. E cioè che siano stati...

N. 279

Il volto meno conosciuto della città attraverso le leggende e i misteri della storia e della cronaca

Racconti e leggende dalla Milano celtica agli enigmi di Leonardo da Vinci fino ai giorni nostri


Come ogni grande città di lunga storia, Milano ha i suoi segreti, che il tempo ha tramutato in ricordi e leggende. E nel tempo le convinzioni, la fantasia e le illusioni degli uomini hanno avuto il loro peso, tanto che a noi oggi tocca indagare quanto ci sia di vero e quanto di inventato o addirittura sognato nelle storie e nei personaggi tramandati dalla tradizione. Dalla Milano Celtica ai segreti di “Mister Da Vinci”, dal mostro della Stretta Bagnera al mistero del “pane grande”, dalla tazza di Sant’Ambrogio alle premonizioni del “Pret de...

N. 278

Cronache, leggende, racconti inediti di una delle città più belle al mondo

Questo libro è un invito alla scoperta del volto segreto e misterioso di Napoli, delle sue vestigia, di quella sua civiltà popolare, scettica e disincantata, che ha vissuto al limite dell’immaginario troppo oltraggiata dai luoghi comuni. La sua verità umana emerge dalla puntigliosa descrizione delle antiche tradizioni, dal suo folclore ricondotto alla società che lo espresse e lo alimentò. Re e regine, dame e cavalieri, santi e briganti, dotti e ignoranti – ora tragici, ora comici – rivivono in queste pagine: di essi sono stati colti gli aspetti più intriganti, forse anche piccanti, i costumi e le tradizioni della loro epoca. Per tracciarne un profilo autentico...

N. 276

Storie, religioni e miti nelle tradizioni di una terra erede di molteplici culture mediterranee

La Sardegna narra, attraverso le sue leggende, un mondo arcaico e suggestivo di complicate e affascinanti contaminazioni storico-culturali. Nei racconti popolari si incontrano demoni, tracce di miti, residui di un’antica religione, relitti di riti iniziatici del mondo agropastorale e personaggi leggendari. Gli érchitos, ad esempio: uomini condannati a trasformarsi nella notte in buoi che annunciano la morte; le sùrbiles: donne-vampiro che si tramutano in insetti per succhiare il sangue dei neonati; le janas: fate luminose che tessono le loro stoffe su telai d’oro. E molti altri ancora. Un patrimonio della tradizione orale e scritta che merita...

N. 275

Dalle gesta di Graziano Mesina al rapimento del piccolo Farouk Kassam, dal sequestro di Fabrizio De André e Dori Ghezzi al caso Soffiantini

Che sia stato dettato da motivi politici o da volgare sete di denaro, il rapimento ha tristemente accompagnato la storia criminale della Sardegna fino ad assurgere al rango di “specialità isolana”. Con passione e competenza, Giovanni Ricci passa in rassegna la lunga lista dei sequestri di persona perpetrati in Sardegna dal 1875 fino ai giorni nostri, seguendo l’esportazione del modus operandi dei rapitori sardi in continente e dando corpo a una narrazione in cui la cronaca giudiziaria si fa storia vissuta e analisi sociale. Dall’emersione del fenomeno nell’Ottocento fino al caso Soffiantini,...

N. 273

Alla riscoperta di un mondo misterioso e suggestivo attraverso la voce della fantasia popolare in una terra ricca di tradizioni e di folclore

Il Veneto è con la Sicilia e la Toscana la regione più ricca di narrazioni orali. Così, nei diversi aspetti della tradizione contadina e popolare, riusciamo a cogliere il senso di una chiara unità culturale, antica e multiforme nei suoi tratti più caratteristici di forza, parsimonia e orgoglio. Dino Coltro ha ricercato nei libri e nella tradizione orale ancora viva leggende e fiabe originali che hanno il sapore della terra, del lavoro e il riverbero di una storia che fu grande. Davanti agli occhi del lettore moderno rivivono così aspetti dimenticati e trascurati del folclore regionale, attraverso...

N. 272

Storie di streghe e fantasmi, di furbi contadini e di terribili draghi, nella tradizione popolare di un’«isola» alpina che affonda le sue radici in epoche remote

Inserita nel cuore delle Alpi, tra le montagne più alte d’Europa, caratterizzata da un’omogeneità morfologica che nessun’altra regione d’Italia possiede e da un’egualmente unica tradizione di particolarismo linguistico e politico, tenacemente conservato e difeso attraverso i secoli, la Valle d’Aosta è una vera e propria riserva di racconti. Dalla tradizione valdostana, avara di voli fantastici, traspaiono le paure e le attese di una comunità di contadini e pastori strettamente legata, persino nella pratica religiosa, al ritmo produttivo della terra e impegnata in una quotidiana...

N. 271

Enigmi archeologici, miti e leggende, delitti insoluti e molte altre storie inspiegabili

Un alone di mistero avvolge da sempre la Sicilia, terra di antichi templi e rituali occulti, storie mitiche e personaggi leggendari, prìncipi e viaggiatori, sole e mare, sangue e delitti di mafia. Una terra che nei suoi angoli più riposti conserva le verità sulla strage di Ustica, la morte del bandito Giuliano, il sequestro del giornalista Mauro De Mauro, l’arresto di Totò Riina… In Sicilia si trovano le risposte a enigmi arcani e insoluti, come quello che da millenni è rimasto inciso nella Grotta del Genovese a Levanzo, o che aleggia sulla necropoli di Pantalica. Qui sono custoditi i segreti di un’intera nazione, qui si muovono criminali ed eroi,...

N. 270

Curiosità, storie inedite, misteri, aneddoti storici e luoghi sconosciuti di un’isola dalla cultura millenaria

Un viaggio alla scoperta di leggende, storie e personaggi di una Sicilia sempre inedita


Sapevate che gli spaghetti non vengono affatto dalla Cina, visto che il primo pastificio della storia è sorto poco dopo l’anno Mille proprio in Sicilia? E che nelle catacombe di Palermo è conservata la mummia di una bambina che apre e chiude gli occhi? Queste sono solo alcune delle curiosità che scoprirete leggendo Forse non tutti sanno che in Sicilia... Tante storie quante sono le facce di questa terra, baciata dal sole ma per molti versi ancora oscura, fatta di sapori indimenticabili, di paesaggi stupefacenti e di immensa bellezza....

N. 268

Resoconti da un’isola che ha custodito intatto il fascino del suo passato e dei suoi enigmi irrisolti

La Sardegna: un luogo animato da figure e storie avvolte ancora da un’aura di mistero. Vicende del passato senza risposte certe ed episodi tuttora impenetrabili si succedono, offrendo interrogativi che non sempre trovano soluzione. Dalla vita quasi sconosciuta del popolo nuragico alle molteplici ipotesi sulla costruzione dei loro “castelli” di nuda pietra, che il tempo riesce appena a scalfire, fino alle ipotesi sulla presenza di Dante sull’isola. Le storie di affascinanti donne mitiche come l’ultima femina agabbadóri, il misterioso e irrisolto caso di sangue di Donna Francesca Zatrillas e il destino incerto della “giudicessa” Eleonora...

N. 266

Storia e storie di banditesse e fuorilegge tra la fine del Settecento e i primi decenni del Novecento: mito e realtà dei leggendari protagonisti di tanti racconti popolari
Prefazione di Manlio Brigaglia


Le vite e le leggende dei più famosi banditi vissuti in Sardegna tra la metà dell’Ottocento e gli anni Trenta del Novecento vengono raccontate da Franco Fresi in queste pagine dense e appassionanti. Banditi entrati nella letteratura e passati dalla cronaca alla poesia epica popolare; da quel Giovanni Tolu che ha raccontato le proprie vicende in un famoso libro di Enrico Costa fino a Samuele Stocchino, “la Tigre di Arzana”, la cui biografia in ottave si vende ancora durante le feste e le sagre popolari. Tra le figure ricordate...

N. 265

Curiosità, storie inedite, misteri, aneddoti e luoghi sconosciuti di un’isola ancestrale

Dalle case delle fate all’Ustica sarda, un viaggio insolito nella terra dei nuraghi.


Della Sardegna non si conosce molto, in compenso tante delle cose che pensiamo di sapere sull’isola sono false. La seadas, per esempio, non esiste, come non esiste la “buona aria”, né alcuna location di Sergio Leone (sono di altri i film western girati qui). E i nuraghi? Oggi sembrano rozze capanne di pietra, ma erano spesso mastio di imponenti strutture murarie, simili a regge preistoriche. Con un taglio a volte leggero ma una ricerca sempre rigorosa, questo libro sfata alcuni luoghi comuni e credenze errate, racconta storie di personaggi dimenticati e di altri...

N. 264

La Sardegna è un’isola segreta e sconosciuta: è una terra che immancabilmente continua a nascondersi a chi si sente convinto di averla trovata. Dove gli spazi sono selvaggi e incontaminati, tra cittadelle antiche e villaggi moderni, la natura custodisce ancora tesori incredibili e ricchezze insperate. Tra le valli poco lontano dal mare riposano i ruderi abbandonati di attività industriali dismesse. Sui fondali di rena bianca si adagiano relitti maestosi con le loro storie di sangue. Ci sono gatti, nel più piccolo borgo di pescatori dell’isola, che vivono in spiaggia e non temono l’acqua. Poi sorgenti miracolose e fonti che fanno impazzire, retabli maestosi e crocifissi feriti, balene di pietra che sembrano vive e santuari tra le rocce...

N. 263

Storia, leggende, tradizioni, folklore

Prefazione di Armando Ravaglioli


Roma conta un gran numero di stradari antichi e recenti: ufficiali, per orientarsi nella toponomastica; eruditi, per dare ragione di curiose intitolazioni o per narrarne la storia. Ma non ci risulta che esista un altro «vicolario» come questo di Giorgio Carpaneto. Con amorosa pazienza, l’autore ha voluto mettere in luce quelle parti della città che normalmente non sono descritte nelle guide, e ha inteso attirare l’attenzione sul tipo particolare di vita e di società che si sviluppa e si svolge nel vicolo. Già a partire dall’etimologia latina di viculus (viuzza, contrada, borgo, villaggio), si è portati a pensare alla fraternizzazione fra coloro che ci vivono, per...

N. 262

Storia, arte e curiosità

Con la bellezza dei loro giardini, l’originalità delle soluzioni architettoniche e la ricchezza delle raccolte d’arte, le ville romane, veri e propri musei all’aperto, hanno rappresentato da sempre l’anima aristocratica della capitale. Partendo dagli horti dell’antichità, luoghi di ozio dei patrizi, e arrivando fino ai villini signorili dell’Ottocento, questo libro ci conduce in una suggestiva passeggiata nel verde alla scoperta degli aspetti artistici, storici e topografici di quelle affascinanti residenze. Ampio spazio viene dato alla formazione del concetto di villa nell’antica Roma. Al culto dell’architettura e della simbologia classica erano infatti improntate le scelte di pontefici, principi e porporati,...

N. 261

Roma è i suoi quartieri, i rioni storici, i monumenti, le ville e i musei, ma anche le sue borgate

Oggi, nella Roma chiassosa, rutilante e nello stesso tempo romantica come può ancora essere una passeggiata sul Lungotevere, vive una doppia anima, diffidente e solidale, multietnica e tradizionale. E così un viaggio su un autobus notturno, una vecchia fabbrica dimenticata, un angolo sperduto di periferia, un mago ridanciano, un artigiano che apre il suo scrigno dei ricordi possono riservare straordinarie sorprese. Ecco allora centouno storie insolite e appassionanti, che ci faranno scoprire che volto ha oggi la Città Eterna e chi sono gli abitanti che la vivono, la criticano, ma non possono fare a meno di amarla.

«Da via Panisperna...

N. 260

Un affascinante itinerario tra i tesori dell'architettura dal Medioevo a oggi

Attraverso la storia dei palazzi di Roma è possibile ricostruire l’immagine artistica della città, dall’epoca medievale, rinascimentale e barocca a quella neoclassica e liberty. Questa rassegna del “dimorare” consente inoltre di ricavare anche un’immagine dei tratti umani degli abitanti, dagli eventi di storia e di cronaca quotidiana – pubblica e privata. Non solo indicazioni storiche e urbanistiche, quindi, ma anche racconti, curiosità, aneddoti per far rivivere personaggi e famiglie, prelati e artisti, all’interno delle stanze di questi palazzi. Sono state tenute presenti le case di famiglia e di religiosi, i conventi, le locande e gli alberghi, gli ambienti...