I giorni più belli

€ 4,99

La straordinaria epopea di una famiglia ebrea sopravvissuta alla Storia

Roma, 1520.
La famiglia Di Segni è una delle tante che vivono a Roma nel serraglio degli ebrei, dove la sera si chiudono i cancelli e nessuno può più entrare né uscire. 
Michael, giovane capofamiglia, è già un valente cerusico specializzato nella cura delle malattie con rimedi a base di erbe, ma, a causa delle ristrettezze economiche, vive in una casa fatiscente insieme alla moglie Ruth e la loro piccola Ariela. 
Un giorno, Michael viene convocato dal banchiere Agostino Chigi detto il Magnifico, da tempo affetto da un male che lo tormenta, nonostante i tanti consulti di medici cristiani. Il potente e ricco mecenate vive nel fasto di Villa Chigi con la moglie Francesca Ordeaschi, ex cortigiana, e pur di guarire è disposto anche a passare sopra al fatto che il giovane sia ebreo. 
Mentre Michael viene fatto trasferire alla villa per stare notte e giorno vicino al malato, Ruth e la figlia rimangono da sole e ai limiti della sopravvivenza… 
E così, a poca strada dalla residenza dei Chigi, dove si sta organizzando la sfarzosissima festa dell’anniversario del matrimonio, per qualcuno le cose si mettono davvero molto male e Michael dovrà dimostrare tutta la sua capacità di medico e la sua determinazione, se vorrà un futuro per sé e per la sua famiglia…

Un esordio potente destinato a lasciare il segno. 

Nella Roma oscura e affascinante di Raffaello e Michelangelo, una famiglia ebrea lotta per la sopravvivenza.


«C’è il mondo vero là fuori e noi ebrei non possiamo viverci.»

ISBN: 9788822748621 - Pagine: 512 - narrativa n. 2851 - Argomenti: Narrativa - Narrativa italiana - Narrativa storica
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...