Proverbi e modi di dire siciliani

€ 9,90 € 7,43

L’amore, l’amicizia, le donne, la famiglia, il lavoro, la vita di ogni giorno nei proverbi arguti e sapienti del popolo siciliano

L’esperienza di vita, varia e spesso anche contraddittoria, del popolo siciliano rivive in questo volume attraverso i tipici detti e proverbi creati dagli abitanti dell’isola e passati di generazione in generazione. L’amore, la gelosia, il cibo, il destino, la fortuna, le donne, la giovinezza, la vecchiaia. E poi i parenti, la fede, la superstizione, il lavoro, il tempo, le stagioni, la salute, la ricchezza, la povertà, la vita e la morte: non c’è aspetto del vivere che non sia stato preso in considerazione dall’arguta lingua dei siciliani. Di ogni proverbio il libro fornisce la traduzione letterale italiana, il commento demopsicologico e le eventuali fonti letterarie, ridando vita in tutta la sua autenticità a una tradizione orale che rischia progressivamente l’oblio.

L’amuri è duluri, ma arricria lu cori
L’amore è tormento, ma rallegra il cuore
Cecu, cu campa sempre irrisoluto
chi vive tentennando, è come se fosse cieco
Li matti fanu li fatti
I matti fanno i fatti
Non pò o’  sceccu, e duna o' vardiuni
Non potendo colpire l’asino, dà botte al basto
Chiddu ca si schifìa, veni u tempu ca si disìa
Il cibo che si disdegna oggi verrà giorno che sarà desiderato
Non pigghiari jatti in brazza
Non prendere gatti in braccio (ti graffieranno)
Cu futti futti, Diu pirduna a tutti
Qualunque peccatore carnale, Iddio lo assolve
Vutti ca non è 'ntuppata, sbenta
La botte che non è ben chiusa, fa inacidire il vino
Sbagghia cu non sapi
Sbaglia solo chi non sa
Doppu a cuntintizza, veni a tristizza
Dopo la gioia, verrà il dolore

ISBN: 9788822729712 - Pagine: 384 - Tradizioni Italiane n. 315 - Argomenti: Enciclopedie - Linguistica - Saggistica
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...