Fernando Pessoa


Fernando Antonio Nogueira Pessoa, dopo una prima giovinezza in Sudafrica, trascorse il resto della vita a Lisbona, dove era nato nel 1888 e dove morì nel 1935. Fondò e diresse moltissime riviste letterarie, esercitando un’influenza decisiva sul mondo intellettuale a lui contemporaneo. Tra le sue opere principali ricordiamo: Il libro dell’inquietudine, Il poeta è un fingitore, Una sola moltitudine. Sua singolare caratteristica era quella di firmare i libri da lui scritti con degli eteronimi: nomi e cognomi di uomini immaginari, ma dotati di biografie e personalità molto ben definite. La Newton Compton ha pubblicato Il libro dell’inquietudine e la raccolta Il libro dell’inquietudine e Poesie.

Poesie con testo portoghese a fronte

A cura di Orietta Abbati
Introduzioni di Orietta Abbati e Piero Ceccucci
Postfazione di Piero Ceccucci


Il libro dell’inquietudine di Fernando Pessoa raccoglie in maniera disordinata e “aperta”, in una sorta di “zibaldone”, le centinaia di riflessioni del più celebre tra gli eteronimi o alter ego dell’autore, Bernardo Soares. Tragico, ironico, profondo e irrequieto, Soares riflette sulla vita, sulla morte, sull’anima, ma anche sulle sue memorie più intime e sullo scorrere del tempo, sui colori e sulle emozioni che osservava intorno a sé e dentro di sé. Figura tragica e imprescindibile del nostro Novecento, alla ricerca di un equilibrio perduto che, suo malgrado, non troverà, scrive del proprio...

Poesie con testo portoghese a fronte

A cura di Orietta Abbati
Introduzioni di Orietta Abbati e Piero Ceccucci
Postfazione di Piero Ceccucci


Il libro dell’inquietudine di Fernando Pessoa raccoglie in maniera disordinata e “aperta”, in una sorta di “zibaldone”, le centinaia di riflessioni del più celebre tra gli eteronimi o alter ego dell’autore, Bernardo Soares. Tragico, ironico, profondo e irrequieto, Soares riflette sulla vita, sulla morte, sull’anima, ma anche sulle sue memorie più intime e sullo scorrere del tempo, sui colori e sulle emozioni che osservava intorno a sé e dentro di sé. Figura tragica e imprescindibile del nostro Novecento, alla ricerca di un equilibrio perduto che, suo malgrado, non troverà, scrive del proprio...

A cura di Orietta Abbati
Postfazione di Piero Ceccucci
Testo portoghese a fronte


È qui raccolta un’ampia antologia (172 componimenti) della poesia orto-eteronima più significativa di Fernando Pessoa, gran parte della quale inedita in Italia. Ricchi di suggestioni, i versi firmati da Alberto Caeiro, Ricardo Reis, Álvaro de Campos – i vari eteronimi dell’autore – costituiscono un inimitabile intreccio di voci, che proviene dal fondo della coscienza di un unico individuo, capace di accogliere in ciascuna parte di sé le tensioni più profonde dell’intero modernismo novecentesco europeo. Vivificato dal tocco del genio, viene inscenato un “dramma in gente”, che giunge fino a noi ammaliandoci ma anche inquietandoci profondamente.

...

A cura di Piero Ceccucci
Traduzione di Orietta Abbati e Piero Ceccucci


Il libro dell’inquietudine di Fernando Pessoa – le centinaia di riflessioni del più celebre eteronimo dell’autore, Bernardo Soares, raccolte in maniera disordinata e “aperta”, in una sorta di “zibaldone” – viene qui pubblicato in un’edizione curata dal lusitanista accademico Piero Ceccucci. Tragico, ironico, profondo e irrequieto, Soares riflette sulla vita, sulla morte e sull’anima, ma anche sulle sue memorie più intime e sullo scorrere del tempo, sui colori e le emozioni che osserva intorno e dentro di sé. Figura tragica e imprescindibile del nostro Novecento, Soares alias Pessoa scrive del proprio dolore con onestà e con una forza comunicativa che, nonostante...