Il libro dell'inquietudine e Poesie

€ 9,90

Poesie con testo portoghese a fronte

A cura di Orietta Abbati
Introduzioni di Orietta Abbati e Piero Ceccucci
Postfazione di Piero Ceccucci


Il libro dell’inquietudine di Fernando Pessoa raccoglie in maniera disordinata e “aperta”, in una sorta di “zibaldone”, le centinaia di riflessioni del più celebre tra gli eteronimi o alter ego dell’autore, Bernardo Soares. Tragico, ironico, profondo e irrequieto, Soares riflette sulla vita, sulla morte, sull’anima, ma anche sulle sue memorie più intime e sullo scorrere del tempo, sui colori e sulle emozioni che osservava intorno a sé e dentro di sé. Figura tragica e imprescindibile del nostro Novecento, alla ricerca di un equilibrio perduto che, suo malgrado, non troverà, scrive del proprio dolore con onestà e con una forza comunicativa che, nonostante l’incredibile delicatezza, riesce a tratti violenta e struggente.
A questo capolavoro della letteratura mondiale – ed entrando in dialogo poetico con esso – viene ora affiancata un’ampia antologia (172 componimenti) della poesia orto-eteronima più significativa di Fernando Pessoa, gran parte della quale inedita in Italia. Ritroviamo qui tutti i temi, le ansie, le riflessioni appassionate che guidano la penna di Bernardo Soares, ma che trovano nel dire poetico dell’intellettuale portoghese una loro coerente sistemazione discorsiva.
Si può dire che in questo inimitabile intreccio di voci, che proviene dal fondo della coscienza di un unico individuo - capace però di moltiplicarsi e di accogliere al contempo in ciascuna parte di sé tutte le tensioni e le contraddizioni più profonde dell’intero modernismo novecentesco europeo - si sviluppa compiutamente, vivificato dal tocco del genio, quel “dramma in gente”, ricercato e inscenato dal nostro autore, e giunge fino a noi, ammaliandoci ma anche inquietandoci profondamente.

ISBN: 9788854191976 - Pagine: 720 - I Mammut n. 181 - Argomenti: Classici moderni - Poesia
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...