Una famiglia pericolosa

€ 10,00

«Il coraggio si impara leggendo questo libro.»
La Stampa

La storia vera della famiglia Rosselli e della sua opposizione al fascismo di Mussolini 


La famiglia Rosselli faceva parte dell’aristocrazia intellettuale fiorentina degli inizi del Novecento. Sin dall’avvento del fascismo, Amelia, la matriarca a capo della famiglia, e i suoi due figli Carlo e Nello, si opposero al regime, prendendo posizione anche pubblicamente contro Benito Mussolini. Quando si instaurò il nuovo Stato di Polizia, i Rosselli trasformarono il loro dissenso in una resistenza attiva: i due fratelli furono brutalmente assassinati. Amelia raggiunse New York con le nuore e i bambini, grazie all’intervento di Eleanor Roosevelt in persona. La storia della famiglia Rosselli è l’affresco indelebile di un’Italia sotto il giogo del fascismo e della strenua volontà di resistenza che la dittatura non riuscì a soffocare. Un racconto lucido sul desiderio di libertà, sul colpevole silenzio di alcuni e sull’eroismo di coloro che persero la vita combattendo il regime.

La vera storia di Amelia, Carlo e Nello Rosselli, eroi antifascisti

La Moorehead raffigura con lucidità la rabbia e la disperazione della famiglia mentre l’Italia cedeva a quella che Carlo Rosselli chiamò un’enorme peste nera.


«Questo eccellente libro si avvale di lettere originali e verbali ufficiali della polizia per ricostruire ciò che realmente accadde a Carlo e Nello Rosselli, fieri oppositori di Mussolini.»
The Guardian

«Caroline Moorehead: il coraggio si impara dai Rosselli.» 
Alain Elkann, La Stampa

«Il vivido ritratto di un esempio di resistenza durante i momenti più bui e dolorosi del secolo scorso.»
Kirkus Reviews

ISBN: 9788822711694 - Pagine: 384 + 32 t.f.t. - I volti della storia n. 444 - Argomenti: Storia
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...