Il diario segreto di Marco Aurelio

€ 5,90 € 4,43

L'imperatore che disprezzava il potere

Le sue vittorie sono leggenda
Il suo pensiero ha fatto la storia

Il sovrano filosofo che cercava la pace e trovò la guerra

Marco Aurelio fu l’ultimo esempio dell’antica virtus romana incarnata in un condottiero.

Il romanzo è un diario a due voci, quelle di Marco Aurelio Antonino e del suo amico e consigliere greco, Isidoro di Sifnos, che lo sosterrà nelle terribili disgrazie che si abbatteranno sulla famiglia imperiale, lo aiuterà a districare le trame dei nemici e le cocenti delusioni. L’imperatore buono lotta per Roma e lotta contro Roma: per salvare la città e i suoi cittadini dalle carestie e le pestilenze, ma anche per estirparne il seme cattivo della degenerazione, dell’egoismo e dei vizi più abominevoli. Ma neppure il saggio e prudente Isidoro potrà salvarlo dall’ultima, efferata insidia ordita contro il padre dal perverso Commodo. Sullo sfondo, le lunghe e terribili guerre danubiane contro la violenza dei popoli germanici, le spedizioni nei roventi deserti dell’Oriente, il fanatismo settario dei seguaci della nuova religione, i cristiani e, non da ultimo, carestie e pestilenze che misero in ginocchio l’impero. Basato su fatti storicamente esatti, l’appassionante ritratto di un’epoca al tramonto nel destino di un uomo capace e assennato, un filosofo e un saggio piegato dalla crudeltà della grande Storia.

La storia di una grande amicizia
Il resoconto di un'epoca crudele in cui anche le gesta più illuminate venivano soffocate nel sangue

Hanno scritto dei romanzi di Giulio Castelli:


«Attraverso il suo racconto in presa diretta Giulio Castelli ci mostra in dettaglio il disfacimento di quel mondo affascinante, le nostre radici.»
il Venerdì di Repubblica

«È un’abile alchimia che fonde la passione per la letteratura alla rigidità della storia.»
La Nazione

ISBN: 9788822709554 - Pagine: 480 - Gli Insuperabili n. 330 - Argomenti: Storia - Narrativa straniera - Narrativa storica - Narrativa
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...