Il cospiratore. La congiura di Catilina

€ 12,00

Il romanzo dell’uomo che sfidò la repubblica

Un grande romanzo storico

Ascesa e declino dell'uomo che sfidò la repubblica

La repubblica romana è ormai un’istituzione fragile e precaria, da anni oggetto di contesa tra uomini spregiudicati e ambiziosi, che si combattono con i loro eserciti sui campi di battaglia, ma anche con le clientele e fiumi di denaro nell’agone politico.

Il popolo è stritolato dai debiti, oppresso dalle ingiustizie, diviso dalle discriminazioni. In questo panorama, si fa largo Lucio Sergio Catilina, disposto a tutto pur di raggiungere quel potere che a un nobile decaduto come lui sarebbe precluso. Grazie alla corruzione e all’intimidazione, scala le gerarchie dello Stato. Ma la classe dirigente degli ottimati, che si sente minacciata dalla sua ascesa, reagisce opponendogli un abile avversario: quello stesso Cicerone che di Catilina era stato, da ragazzo, il seguace più entusiasta, e che si trasformerà nella sua nemesi. La sfida tra i due cresce di intensità negli anni, fino al tragico epilogo, che apre la strada alla fine della repubblica.

Un autore da oltre 1 milione di copie

La sfrenata ambizione spinge Catilina a scalare le più alte gerarchie di Roma, ma non ha fatto i conti con Cicerone

Hanno scritto dei suoi romanzi:


«Non si può fare a meno di appassionarsi alla narrazione di questo autore.»
Il Messaggero

«Grande conoscitore del quotidiano annidato nella storia, Frediani usa il particolare come un fregio, arricchendo le vicende con precisione, dalle descrizioni degli abiti fino alle regole dei cerimoniali.»
Sette - Corriere della Sera

«Andrea Frediani è un grande narratore di battaglie.»
Corrado Augias

ISBN: 9788822723031 - Pagine: 512 - Nuova Narrativa Newton n. 924 - Argomenti: Storia
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...