Erano due bravi ragazzi

€ 2,99

«Un viaggio all’inferno senza ritorno.»
Giancarlo De Cataldo

Una storia di camorra

Fabrizio appartiene alla Napoli bene, è figlio di un medico molto noto. Andrea invece viene da Miano, un quartiere di periferia, dove la camorra la fa da padrone.

S’incontrano per caso a una festa e quell’incontro segna l’inizio e la fine di tutto. Perché i due, pur così diversi, si piacciono, e quando Fabrizio, seguendo Andrea, si trova coinvolto in un duplice omicidio, invece di scappare subisce il fascino di quel che non conosce. E la scalata ai vertici della criminalità è breve: Fabrizio e Andrea conquistano la fiducia di Totonno, il boss di Miano, e cominciano a lavorare per lui. Ma sono giovani, quel che hanno non gli basta: puntano più in alto e convincono Totonno a fare affari coi cartelli messicani. All’inizio tutto procede bene, poi, lentamente, qualcosa nel meccanismo che hanno messo a punto s’inceppa. Sequestri di droga, denunce sui giornali, morti scomode ed ecco che il sodalizio col boss si spezza. E la vendetta, quella più crudele, si scatena…

Vincitore della VI edizione del Premio Quarta di Copertina​

Nella Napoli dove la malavita detta legge, bisogna accettare le sue regole se si vuole emergere. 
Fabrizio e Andrea sono giovani e per conquistare il mondo sono disposti a tutto. Anche a diventare due criminali...


«Un racconto dove si intrecciano azione, malavita e camorra. Con tanti colpi di scena che tengono il lettore con il fiato sospeso fino alla fine.»
Il Messaggero

«Un viaggio all’inferno senza ritorno. Erano due bravi ragazzi non è solo un’altra storia di malavita.»
Giancarlo De Cataldo

ISBN: 9788854196193 - Pagine: 384 - narrativa n. 1329 - Argomenti: Thriller
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...