Gianni Bisiach


(nella foto con Jean Kennedy Smith, sorella del presidente) è medico, giornalista, regista, premio mondiale della televisione con l’inchiesta sulla mafia Rapporto da Corleone, dalla quale è nata la Commissione Parlamentare Antimafia. Ha realizzato l’inchiesta televisiva La pena di morte nel mondo, con la collaborazione di Robert Kennedy. Ha ottenuto, a pari merito con Federico Fellini e Luchino Visconti, il Premio Internazionale Spoleto Cinema con il film I due Kennedy, nel quale ha denunciato la collusione tra CIA e mafia e ha indicato i nomi dei responsabili dell’assassinio di Dallas, confermati dieci anni dopo dalla Commissione Stokes della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti. Ha realizzato le serie televisive Testimoni oculari, Grandi Battaglie, XX Secolo, La seconda guerra mondiale, Come eravamo: moviola della storia; le rubriche Radio anch’io, Radio anch’io TV e Un minuto di storia. Ha pubblicato diversi libri tra cui Pertini racconta (Premio Saint Vincent) e, per la Newton Compton, I Kennedy. La dinastia che ha segnato un secolo. Il Presidente, edito per la prima volta nel 1990 e adesso pubblicato in edizione riveduta e aggiornata, ha vinto il Premio Tevere e il Premio Parlamento.

In contemporanea con l’uscita del film su Jacqueline Kennedy

La dinastia che ha segnato un secolo

La saga della famiglia più celebrata d’America, che ha lasciato un segno nella storia del Novecento


John-John è stato l’ultima vittima di una lunga serie di tragedie, dovute a cause accidentali oppure a omicidi attribuiti a personaggi isolati. In tutto il mondo è fiorita una vasta pubblicistica secondo la quale sulla famiglia Kennedy grava, come nelle tragedie greche, una terribile maledizione. L’invidia degli dèi colpirebbe i figli di questo clan, di ceppo irlandese cattolico, che ha ricchezza, prestigio e carisma tali da farlo considerare quasi una dinastia reale. La simpatia e il consenso della gente e il continuo interesse dei...

John Fitzgerald Kennedy 
La lunga storia di una breve vita

La vita, gli amori, la leggenda a cinquant'anni dall'assassinio


Il 22 novembre 1963, il presidente John Fitzgerald Kennedy veniva assassinato a Dallas, nel Texas.
Sono passati cinquant’anni, ma i dettagli e i retroscena di quell’omicidio, sono ancora avvolti da un alone di mistero. John Fitzgerald Kennedy è stato il primo presidente cattolico degli Stati Uniti, eroe della guerra del Pacifico, Premio Pulitzer per la letteratura. Da giovane senatore, insieme con il fratello Bob, aveva condotto una coraggiosa inchiesta al Senato di Washington contro i più temibili gangster dell’epoca. Nominato presidente, JFK guida l’America verso il riconoscimento dei diritti civili,...