Steve Alten


è autore di numerosi libri di fantascienza, molti dei quali destinati ad approdare anche al cinema. Tra questi, la serie sul terrificante squalo Meg, che ha riscosso grande successo in tutto il mondo. È anche il fondatore del programma “Adotta un autore”, volto a incoraggiare i giovani alla lettura. La Newton Compton ha pubblicato tre episodi della saga sul testamento maya, L’ultima profezia, 2012 La resurrezione e 2012. La fine del mondo. Il suo sito internet è www.stevealten.com.

Un grande thriller
Bestseller del New York Times
La profezia Maya sulla fine del mondo è destinata ad avverarsi? Tra poco lo scoprirete


21 dicembre 2012: questa è la data della fine del mondo, già fissata duemila anni fa dal calendario maya. Ma Immanuel Gabriel ha già vissuto l’apocalisse ed è tornato indietro nel tempo per impedire che la minaccia si realizzi davvero. Guidato da oscuri messaggi inviatigli dall’aldilà dal suo defunto nonno, l’archeologo Julius Gabriel, è venuto a conoscenza di tutti i segreti dei sacerdoti maya, dai misteri della creazione precedenti al Big Bang all’esistenza degli extraterrestri venuti sulla Terra per salvare l’umanità, dalla prossima eruzione del vulcano di Yellowstone fino al violentissimo tsunami...

Dall'autore del bestseller L'ultima profezia. 2012, il testamento maya

Gli antichi Maya l'avevano predetto: solo due gemelli potranno salvare il mondo dal male


Il Popol Vuh, l’antichissimo libro maya, lo aveva predetto: soltanto due gemelli, rappresentanti di una stirpe eroica, potranno salvare l’umanità da un terribile olocausto nucleare. Quando in Florida Dominique dà alla luce due gemelli – uno albino con gelidi occhi azzurri, l’altro scuro, dai tratti tipicamente ispanici –, è subito chiaro che hanno qualcosa di speciale e che possiedono poteri straordinari. Sono figli di Michael Gabriel, l’eroe misteriosamente risucchiato negli abissi del male e destinato a risorgere. Ma i due gemelli saranno all’altezza delle aspettative che...

Un grande successo mondiale, rimasto per settimane nelle classifiche italiane

Che cosa lega tra loro la Grande Piramide di Giza, i templi indù di Angkor Vat in Cambogia e la Piramide del Sole a Teotihuacàn? Quale mistero racchiudono gli inspiegabili geoglifi della pianura di Nazca e gli imponenti megaliti di Stonehenge? L’archeologo Julius Gabriel ha consacrato tutta la sua esistenza allo studio delle popolazioni precolombiane ed è convinto che queste colossali opere sopravvissute intatte nel corso dei millenni nascondano un oscuro segreto. Dopo anni di ricerche si è convinto che quei monumenti non siano stati costruiti per motivi religiosi o di cerimoniale. Sarebbero invece anelli di una catena di messaggi occulti collegati tra loro,...