Vittorio Paliotti


giornalista, scrittore e commediografo, ha pubblicato sette romanzi: Casa con panorama; Spara amore mio; Donna di salvataggio; La strada delle maschere; La luna fredda; Dentro di me una strega e Festa sui muri. Tra le sue opere di saggistica ricordiamo: San Gennaro; Salone Margherita; Proverbi napoletani; Napoli nel cinema (con E. Grano); Forcella la kasbah di Napoli; Totò principe del sorriso; La macchietta; Il Vesuvio una storia di fuoco; La satira a Napoli; Mi disse Napoli; Paliotti in Campania; Maria Malibran; Napoli dopo ’a nuttata; Vacanze dorate; Napoli sconosciuta; Il Vesuvio con la cipria; Il paradiso imperfetto; Capri amori e sospiri; Napoli all’aperto; Elogio del gatto; Il romanzo d’avventure; L’Italia chiamò e I misteri di villa Rosebery. I suoi libri sono tradotti in francese, inglese, tedesco, polacco e greco. Con la Newton Compton ha pubblicato Storia della canzone napoletana, Santa Lucia il mare che diventa Napoli e Napoletani si nasceva. È stato inviato speciale dei maggiori settimanali italiani, conduttore di rubriche della RAI e scrive attualmente per «Il Mattino».

Personaggi ed eventi insoliti testimoni dell’intraprendenza e creatività partenopee

Affascinanti personaggi e insoliti eventi napoletani da non dimenticare


Le biografie di Antonio Cardarelli, medico, e di Giuseppe Marotta, scrittore, danno avvio a una carrellata di eventi e persone napoletani meritevoli di non essere dimenticati. È il caso di Paola Riccora, autrice di due commedie messe in scena da Eduardo De Filippo; di Salvatore Ragosta autore del testo teatrale che lanciò Raffaele Viviani; di Alberto Della Valle, l’illustratore che diede un volto a Sandokan e agli altri eroi di Emilio Salgari. Il primo giornale italiano con disegni umoristici, inoltre, fu pubblicato a Napoli, come anche il primo rotocalco e i primi fumetti...