Edmond Rostand


nacque a Marsiglia nel 1868. Si trasferì a Parigi per studiare legge ma non esercitò mai l’avvocatura; esordì invece come saggista e poeta, ma si dedicò ben presto al teatro su consiglio di Claretie, amministratore della Comédie. Ebbe un certo successo con lavori come La princesse lointaine e La samaritaine, interpretati da Sarah Bernhardt, ma soltanto con il Cirano di Bergerac, scritto su misura (e a richiesta) dell’attore Coquelin, ottenne una definitiva affermazione nel 1897. Morì a Parigi nel 1918.

Seguito da L'altro mondo o Stati e imperi della luna di Cirano di Bergerac
Cura e traduzione di Franco Cuomo
Edizioni integrali

«Quando interpreti Cirano ti sembra di recitare in un musical. Ogni frase è musica.»
Gérard Depardieu


Il giovane e ribelle cadetto Cirano di Bergerac, famoso per il naso enorme e per il suo forte temperamento, è disperatamente innamorato della bellissima Rossana, sua cugina. Giustamente definita una “commedia eroica”, questa è la prima traduzione in prosa in italiano, una vera e propria rilettura del personaggio, che abbandona così qualcosa della sua natura romantica per rivelare in parte il suo malessere, la sua disperazione e la sua smania suicida di duellare. L’altro mondo o Stati e Imperi della luna è...