L'ultimo Cesare

€ 5,99

Un autore da 110.000 copie

Un grande thriller

Le indagini di Mamerco Mamilio, un investigatore nell'antica Roma


Roma, primo secolo avanti Cristo. Catilina è appena morto e Pompeo si trova in Oriente a combattere il re Mitridate. Nell’Urbe, il console Cicerone e il pontefice massimo Giulio Cesare ingaggiano una sotterranea lotta per il potere. Mamerco Mamilio non vorrebbe andarci di mezzo, ma è un uomo facilmente ricattabile: a volte faccendiere, a volte inquirente è un factotum dal passato torbido, fatto di collusioni con il potente di turno, e Cesare e Cicerone vorrebbero ognuno portarlo dalla propria parte. Mentre Mamerco lotta per non sacrificare la sua indipendenza, due donne vengono brutalmente uccise e alcune scritte vergate col sangue annunciano l’imminente fine dell’Urbe. L’investigatore di Roma antica, capitale del peccato, sarà quindi costretto a sporcarsi le mani…

Nelle ville di Roma antica qualcuno cospira
Nei bassifondi della città qualcuno uccide


«Davide Mosca fonde abilmente i materiali storici e iconografici con gli aspetti più leggendari in un’indagine che si muove tra reperti, tombe profanate, libri perduti e biblioteche sotterranee.»
Corriere della Sera

«Come un profanatore di alchimie, Davide Mosca, studioso di storia antica, nel suo nuovo romanzo non concede attese.»
Il Messaggero

«Mosca costruisce un elaborato intreccio in cui si mescolano frammenti di leggenda, elementi storici e una sana dose di fiction.»
Panorama.it

 

ISBN: 9788854166523 - Pagine: 288 - narrativa n. 716 - Argomenti: Storia - Thriller - Narrativa - Narrativa italiana - Gialli e Thriller - Narrativa storica
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...