Che fine ha fatto Mr Y. - PopCo - Il nostro tragico universo

€ 9,90

«Vi piacerà da morire»
Antonio D’Orrico

«Imperdibile.»
Loredana Lipperini


Atmosfere surreali e lisergiche, giovani vite irrisolte e bizzarre, filosofie orientali e mondi paralleli, personaggi stravaganti e indimenticabili. Questi sono solo alcuni degli ingredienti che hanno contribuito all’incredibile successo internazionale di Scarlett Thomas, originalissima voce nuova della letteratura made in Britain. Considerata da Jonathan Coe una scrittrice «sensazionale» e definita da Douglas Coupland – l’autore di Generazione X – «un genio», finalmente grazie a questa raccolta inedita i lettori italiani potranno trovare in un unico volume i suoi romanzi più famosi. Che fine ha fatto Mr Y. è un romanzo che intreccia con risultati avvincenti la suspense di un thriller con le visioni della fantascienza, ma che realizza anche un appassionante cocktail di filosofia, fisica, scienza e letteratura: un nuovo e sorprendente Alice nel paese delle meraviglie. In PopCo, una multinazionale di giocattoli nasconde una complicata macchinazione, tra codici alfanumerici e messaggi criptati… Infine, con Il nostro tragico universo, tra psicologia e tarocchi, filosofia e humour, enigmi buddisti e teoremi di fisica, Scarlett Thomas ci regala un altro travolgente giro di giostra nella migliore letteratura.

I successi di una delle voci più originali della letteratura inglese contemporanea

«Vi piacerà da morire.»
Antonio D’Orrico

«Uno slalom letterario che non vuole destare stupore in chi legge, ma puro piacere. Imperdibile.»
Il Venerdì di Repubblica

«Un capolavoro.»
Douglas Coupland

«Geniale e originale.»
Philip Pullman

«La Thomas ha saputo intercettare alcuni tra i lettori che si erano appassionati alla saga della Rowling e cercavano qualcosa di più sofisticato, cucendo insieme come pezzi di stoffa scienza e paranormale, filosofia e videogiochi.»
La Repubblica

«Uno dei romanzi più sorprendenti della stagione.»
Il Messaggero

ISBN: 9788854167827 - Pagine: 1152 - Superinsuperabili n. 55 - Argomenti:
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...